Rossella Fava _ cAtrOuGe
rossella@catrouge.com
Skype cat.rouge
 
homedownloadcontattiEsposizioniCollaborazioniTestiPubblicazioniguestbookbloglinkfeed rss  
 
contatti
DigitalArtGraficaFotografiaPitturaaltro2012 2010201020092008200720062005200420032002199919981997  


Specchi di Falchera


La mostra è frutto di un percorso di conoscenza e scoperta di uno dei "luoghi dimenticati" della città Torino, realizzato attraverso un corso di fotografia dal Centro per il protagonismo giovanile El Barrio. Rappresenta solo una piccola parte degli innumerevoli scatti realizzati dai partecipanti che hanno cercato di cogliere, ognuno seguendo la propria sensibilità, le molteplici sfaccettature dei Laghetti di Falchera.Le immagini non hanno la pretesa di descrivere la totalità di una realtà così complessa. Vogliono però offrire allo spettatore frammenti di tale realtà, a partire dagli enormi contrasti che si fondono in questo luogo: la natura e lo spazio urbano, il degrado ambientale e l’abbandono, l’operosità di chi vive i Laghetti e di chi li ha mantenuti in vita. A fianco della denuncia della situazione attuale, emergono con forza le potenzialità nascoste, che rafforzano la speranza di una prossima riqualificazione. La mostra è stata realizzata da:
Giovanni Bert, Rossella Fava, Sara Fiore, William Goria, Chiara Imbriano, Luca Rosignana, Angela Serpico, Davide Zanotella dell’Aquila Tutor del progetto:
Chiara Imbriano
Consulenza fotografica:
Melania Camoretto

Date
16 dicembre 2005
Presso
Comitato per lo sviluppo della Falchera Torino [ TO ]



::Alcune opere esposte

Specchi di Falchera
Specchi di Falchera

 

 esposizioni/ falchera  
Tutte le fotografie, le immagini digitali, i dipinti del portfolio, salvo ove diversamente indicato, sono in vendita. Per maggiori informazioni: catrouge@gmail.com
sito visitato dal 1 giugno 2006

Tutte le immagini e i testi di questo sito sono pubblicati sotto Licenza Creative Commons: sei libero di riprodurre e/o distribuire i lavori qui pubblicati alle seguenti condizioni: * Attribuzione — Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza e in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l'opera. * Non commerciale — Non puoi usare quest'opera per fini commerciali. * Non opere derivate — Non puoi alterare o trasformare quest'opera, ne' usarla per crearne un'altra.